Botanica

[ Blog ]

L’orchidea che inganna i calabroni

In Cina esiste un’orchidea (Dendrobium sinense) che, per farsi impollinare, attira i calabroni con l’inganno. Il fiore produce lo stesso odore emanato dalle api quando sono ferite. Il calabrone, ghiotto di api, segue l’odore nella speranza di trovare qualche facile preda. A questo fine, ispeziona inutilmente l’orchidea e involontariamente ne trasporta il polline.
[ Blog ]

Foglie gialle giù

É inevitabile non associare all’autunno alcuni clichè: le castagne, le giornate uggiose (non si è mai visto scritto di bambino che non le nomini), la vendemmia, gli stormi di uccelli in migrazione, la nebbia agli irti colli… e tutte le altre immagini regalateci dal buon Giosuè.
[ Blog ]

Frutta dai tronchi

Alcune piante sviluppano fiori e frutti dal tronco. Non sempre è chiara la funzione di tale fenomeno, detto caulifloria. Spesso gli impollinatori e dispersori di semi di queste specie sono i pipistrelli che sul tronco trovano un migliore appiglio dal quale accedere a fiori e frutti. Un altro vantaggio è la possibilità di produrre frutti molto pesanti che non potrebbero essere sostenuti dai rami, come nel caso del jackfruit (Artocarpus heterophyllus) che può raggiungere i quaranta chili di peso.
[ Blog ]

L'orchidea seduttrice

Le orchidee Ophrys, diffuse in Europa, si fanno impollinare da insetti che attirano con l’inganno. I loro fiori hanno forma e odore simili alle femmine di alcune vespe, per attirarne i maschi in una vera e propria “trappola amorosa”. Le vespe maschio, convinte di trovarsi di fronte ad una femmina, tentano di accoppiarsi con il fiore, imbrattandosi così di polline che trasporteranno verso un'altra orchidea.
[ Blog ]

Piantala, la biodiversità!

La parola “biodiversità” viene spesso associata a qualcosa di esotico, affascinante e remoto: niente di più sbagliato! La biodiversità indica semplicemente la varietà di specie viventi (animali e vegetali) presenti in un determinato ambiente, e si annida dentro ogni fossato e sotto ogni sasso, dovunque abitiate (comprese le grandi città).